`-z
`-z

Atto Costitutivo

L'anno millenovecentonovantasette, il giorno quindici del mese di gennaio, tra i signori:

  • Iannoni Virgilio, nato a .....................
  • Cimaroli Virgilio, nato a .....................
  • Colandrea Alfredo, nato a ................
  • Bruni Gabriella, nata a .....................

 

si conviene e stipula quanto segue:

 

ARTICOLO 1

 

é costituita tra i comparenti una Associazione Culturale "Comitato Festeggiamenti Patronali San Michele Arcangelo".

 

ARTICOLO 2

 

La sede dell'Associazione è fissata in Vallecorsa, Piazza Sant'Angelo.

 

ARTICOLO 3

 

L' Associazione non ha scopi di lucro e si pone fini meramente culturali, avendo ad oggetto principalmente la divulgazione del Culto di San Michele Arcangelo, Patrono Principale di Vallecorsa, che si perde nella notte dei tempi.

 

ARTICOLO 4

 

I comparenti designano quali componenti del Consiglio Direttivo per il triennio i signori

Iannoni Virgilio, Presidente,

Cimaroli Virgilio, Vice-Presidente,

Colandrea Alfredo, Cassiere,

Bruni Gabriella, Segretario.

I suddetti dichiarano di accettare le cariche e dichiarano altresì che non sussistono motivi di ineleggibilità.

 

ARTICOLO 5

 

Il primo esercizio sociale avrà termine il giorno 31 dicembre 1997.

 

ARTICOLO 6

 

La quota d'iscrizione per ogni socio viene determinata come da Statuto allegato al presente atto.

 

ARTICOLO 7

 

Le spese del presente atto sono a carico dell'Associazione.

 

ARTICOLO 8

 

Per quanto non previsto dallo Statuto allegato alla presente scrittura, sono da ritenere valide le regolamentazioni previste in materia legale.

Statuto dell' Associazione Culturale Comitato Festeggiamenti Patronali

  1. Fin dal lontano 1500 circa,  sotto l'egida dei Principi Colonna che dettero alla Chiesa di San Michele Arcangelo, Protettore Principale di Vallecorsa, moltissimi privilegi "i Signori di Festa" ai quali era riservata la facoltà di decidere cause tra cittadini, emanare sentenze le quali erano inappellabili.
  2. Le iscrizioni al Comitato Festeggiamenti Patronali San Michele Arcangelo sono aperte a tutti i cittadini di ambo i sessi e si realizzano attraverso una sottoscrizione, oppure con pronta e qualificata collaborazione per il raggiungimento dei fini per i quali lo stesso esiste.
  3. Il Presidente viene eletto dall'Assemblea del Comitato, in ossequio alla tradizione, per alzata di mano, in seguito sceglie, previa presentazione all'Assemblea, il Comitato Direttivo: Vice-Presidente, Cassiere e Segretario. Inoltre il Presidente ha facoltà di sostituire i membri del Direttivo qualora risultino inadempienti o "assenti".
  4. Tutti gli iscritti in altri Comitati per i festeggiamenti non possono far parte del  Direttivo di codesto Comitato.
  5. Il Comitato Direttivo si avvale della collaborazione di quattro o più "Gruppi di Lavoro" i quali svolgono per quanto possibile ricerche di mercato che vengono portate in Assemblea.
  6. Tutti i contratti verranno firmati nella Chiesa di Sant'Angelo, alla presenza del Parroco e di chi ne voglia assistere; i pagamenti verranno autorizzati dal Presidente.
  7. Il Comitato tiene le proprie riunioni sempre nei locali parrocchiali alla presenza del Parroco.
  8. Il Cassiere è responsabile della corretta tenuta del Registro di Cassa, mentre il Segretario è responsabile del Registro delle Assemblee, inoltre cura le Pubbliche Relazioni.
  9. Al termine della "Festa Patronale", entro trenta giorni, il Comitato si riunirà per il rendiconto finanziario.

 



Azione Cattolica Italiana
`-z
 Cerca un Santo
In classifica
siti internet
`-z
`-z
`-z